11 settembre 1973: il colpo di Stato in Chile


L’11 settembre del 1973, dentro la Moneda (il palazzo presidenziale), perdeva la vita Salvador Allende, vittima del colpo di Stato militare pianificato dagli U.S.A. di Richard Nixon ed Henry Kissinger e messo in pratica dal fascista Augusto Pinochet e dalle truppe al suo servizio. Ancora oggi in Chile studenti, lavoratori e pensionati lottano, dopo 21 anni di “democrazia”, per un paese diverso da quello creato durante la dittatura: un paese dato in pasto al mercato ed ai grandi capitali internazionali, seguendo la dottrina neoliberista della scuola di Chicago di Milton Friedman (premio nobel per l’economia nel 1976), la cui Costituzione è ancora oggi quella redatta sotto la dittatura.
Per approfondimenti:

Salvador Allende, documentario

Shock Economy, libro di Naomi Klein dal quale è tratto questo documentario


, , , , , , , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)