FIRENZE PER GAZA. PER NON DIMENTICARE IL GENOCIDIO DEI PALESTINESI


Io e miei compagni siamo coscienti degli enormi rischi a cui andiamo incontro, questa notte più delle altre; ma siamo certo più a nostro agio qui, nel centro dell’inferno di Gaza, di quanto lo saremmo mai stati nei paradisi metropolitani europei o americani, dove la gente festeggia il nuovo anno e non capisce quanto in realtà sia complice di tutte queste morti di civili innocenti.

Vittorio Arrigoni – da “Restiamo Umani”, 3 gennaio 2009

Gli appuntamenti a Firenze:

Martedi 27 Dicembre 2011, dalle 17.30 alle 19.30 Presidio in Piazza della Repubblica per ricordare l’inizio dei bombardamenti sulla striscia di Gaza

Venerdì 30 Dicembre 2011, ore 21.30 spettacolo teatrale “Restiamo Umani” presso il Cantiere Sociale Camilo Cienfugos di Campi Bisenzio

Sabato 14 Gennaio 2012 (luogo da definire) Giornata della memoria, per Gaza. Distribuzione di materiale informativo e performances teatrali itineranti

Il 27 Dicembre 2008 l’esercito israeliano iniziava l’operazione Piombo Fuso.

Fino 18 gennaio 2009 la striscia di Gaza venne sottoposta ad incessanti bombardamenti, anche con armi non convezionali.

L’aggresione sionista lasciò dietro di sé una lunga scia di sangue palestinese: 1.419 morti (la stragrande maggioranza civili, oltre 300 i bambini), 5.360 feriti, oltre 2.000 edifici distrutti, in un territorio già profondamente prostrato da un prolungato assedio. Alcune delle conseguenze del bombardamento sono ancora in corso (inquinamento delle falde acquifere, aumento di tumori e altre patologie fisiche e psichiche).

Per non dimenticare, per non essere complici, per sostenere il popolo palestinese nella sua resistenza.

 Per approfondire:

Gaza risponde a Roberto Saviano, intervista a Vittorio Arrigoni sulla situazione in Palestina

Too shoot an elephant, film sul massacro avvenuto con l’operazione piombo fuso.

Palestina, capire il torto,  dalla nascita del sionismo ad oggi.

Boicottaggio accademico di Israele, intervista ad Angelo Baracca

, , ,

  1. Nessun commento ancora.
(non verrà pubblicata)